gea and the city,  viaggi

Sarajevo here we go

Deve esserci una ragione se ogni volta che sto per partire per un posto in cui per salutarsi si spara con il kalashnikov mi vengono la febbre e le placche in gola.
Forse il vecchio barbuto cerca di salvarmi la pelle.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.