• gea and the city

    A long way down

    Ho scritto una email alla mia amica con oggetto “La puttana”. Foto allegata. Ma non era una donna: era una ruga. Una dannata ruga che da sei mesi, più o meno, tutte le mattine mi si formava come un solco dall’occhio sinistro a metà della guancia. Un rigagnolo profondo, un taglio di Fontana per niente rivoluzionario sul mio visino 32enne. Per sei mesi, se ne andava entro un’ora dal risveglio: faceva le prove generali, questa stronza. Nel ristrettissimo circolo di amiche ammesse a vedere La stronza – a mezzo autoscatti con gli occhi gonfi e la pelle giallastra sotto le lampadine del bagno alle 7 della mattina  – si accettavano ormai…

  • gea and the city,  personaggi

    Happy days

    Quiz per gli internauti Chi è che mi ha chiamato dicendomi: “Mi puoi ostpitare l’8 sera o hai il solito negrone in giro per casa?” Un amico d’infanzia quasi fratello, che mi chiama Paris Hilton e adora prendermi in giro Il mio ex fidanzato con il quale sono in ottimi rapporti Mio padre (Non vi dirò la risposta. Ma la persona è la stessa che qualche settimana fa, mentre tornavamo da un concerto di suoi amici, se ne è uscita così: Eh certo, che come si vive ai Caraibi… Sole, belle donne, litri di rum e un po’ di spini e marija)