gea and the city

Downshifting

Milano mi ha accolto con una nevicata di pollini e tre giovani hipster in skateboard lungo via Vigevano, e per la prima volta nella vita il corpo si è ribellato ricoprendosi di punti rossi- chissà poi se l’allergia è ai pollini, agli hipster o al ritorno.
Mi sento lievemente rallentata nel riappropriarmi di spazi di vita ai quali avevo totalmente abdicato: mentre giro per la strada con la strana leggerezza di chi non è ben ancorato alla terra non capisco bene se la mia sia pura incoscienza, con più l’aggravante del borghese radical-chic che fa downshifting, o un estremo moto di sanità mentale.
Al momento propendo per la seconda, benché sia abbastanza consapevole da sapere che 10 anni di vita sopra al Capetown renderebbero radical chic anche Ghandi, purtroppo.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.